11 – OSPITALETTO-RIFUGIO RIO-RE-LAME DI RIO RE-PASSO DI PRADARENA-OSPITALETTO

11 – OSPITALETTO-RIFUGIO RIO RE-LAME DI RIO RE-PASSO DI PRADARENA-OSPITALETTO

E, escursionistico, lunghezza 14 Km, dislivello +/- 850 m, quota min/max 1.100/1.725 m s.l.m., tempo di percorrenza senza considerare le soste 4,5 h.

Si parte da Ospitaletto scendendo lungo la SP 18, si svolta a dx sul sentiero CAI 609, si oltrepassa il villaggio a schiera per arrivare sul bivio per il Rifugio Rio Re. Si sale lungo la strada bianca per circa 3 Km, prima sul CAI 609 e poi sul 641, e si giunge al Rifugio Rio Re (fontana). Si prosegue oltre il rifugio sul sentiero CAI 637, si passa su un ponticello in legno e si sale tra gli abeti bianchi piantati negli anni tra il 1930/35, lasciando sulla destra i ripiani in cui era stato allestito il vivaio per la coltivazione delle piantine di abete. Passata l’abetina e giunti al primo bivio, si volta a sx e si prosegue nella faggeta. Al bivio successivo di mantiene la dx e si continua a salire su un piacevole sentiero, prima tra i faggi e poi tra i pini neri. Passata anche la pineta si arriva in una spianata chiamata Lago di Rio Re, una piccola conca in cui ristagna l’acqua in primavera, al disgelo. A dx della radura erbosa può notare un vecchio recinto antilupo, realizzato per proteggere le pecore dell’ultimo pastore ligonchiese. Si giunge poi sulla pista forestale che abbiamo lasciato dopo il rifugio e la si segue, in discesa, sul sentiero CAI 639, passando nelle Lame di Rio Re, un anfiteatro di origine glaciale in cui il bosco è stato eliminato in passato, per fare posto ai pascoli. Attualmente ai pascoli di graminacee si stanno sostituendo i vaccinieti, caratterizzati dalla presenza dei mirtilli. Sul fondo delle lame si rientra nel bosco di faggio, si continua a scendere e ai bivi successivi si mantiene la sx sul 639, che risale leggermente in un boschetto di larici e oltrepassa il crinale della Costa delle Redini. Dopo circa 30 m si deve mantenere la sx sul sentiero CAI 639 e al bivio sccessivo svoltare a sx sul sentiero CAI 639C, che ci condurrà al Passo della Comunella, dove si svolta a dx sul sentiero 0-0-strada carraia e lo si segue fino al Passo di Pradarena. In questo tratto che si sviluppa oltre il limite della vegetazione arborea, nelle praterie di alta quota, si gode una bella vista sulla Garfagnana e sulla Apuane. Si rientra seguendo dapprima le indicazioni del sentiero CAI 639, proseguendo lungo la strada bianca dopo avere abbandonato il 639 a dx. Si continua a scendere per raggiungere la SP 18 e, dopo 800 m, il borgo di Ospitaletto.

Punti acqua: Ospitaletto, Rifugio Rio Re.