8 – PASSO DI PRADARENA-MONTE SILLANO-P. DI PRADARENA

8 – PASSO DI PRADARENA-MONTE SILLANO-P. DI PRADARENA

T/E, turisico-escursionistico, lunghezza 7,5 Km, dislivello +/- 320 m, quota min/max 1.575/1.875 m s.l.m., tempo di percorrenza senza considerare le soste 2,5 h (a/r).

Si parte dalla strada provinciale SP 18 al centro della sella e si imbocca la strada bianca sulla sinistra, sentiero CAI 0-0, in direzione del Passo della Comunella. Si segue il sentiero che interseca la strada carrabile e si aggira il Monte Asinara sul versante toscano.
Usciti dal bosco si passa nelle praterie di alta quota e nelle mirtillaie, con una bella panoramica sulla catena delle Apuane e sull’alta Garfagnana. Si segue il sentiero-strada CAI 0-0 e si arriva alla Paduletta (zona umida), sotto l’antecima del Sillano, si sale leggermente di quota e si torna nel versante garfagnino. Si supera una piccola sorgente che bagna la strada e, dopo circa 500 m si sale a sx sul sentiero CAI 641 che sale nelle praterie verso la sella del Monte Sillano. Si prosegue per circa 300 m fino fino ad una sella, dove è stato ricavato nell’arenaria macigno un piccolo monumento ai raccoglitori di mirtilli. Dalla sella si sale a dx verso la cima del monte. Giunti in vetta il panorama spazia, in senso orario, dalle Apuane, a Monte Tondo, alla Nuda, al Cavalbianco, al Ventasso, alla Valle del Secchia con la Pietra di Bismantova, all’alta Val d’Ozola, con il Monte Prampa, il Cisa, il Cusna-Piella e il Monte Prado. Si rientra a Pradarena dal percorso di andata. Sotto il monte vi sono le Lame di Mezzo e le Lame di Rio Re, coperte da piantine di mirtilli, che assumono una colorazione rossastra in autunno.

Non ci sono punti acqua.